NO G8 su sicurezza e immigrazione

Intolleranti al razzismo

Per abbattere muri e frontiere
Per una cittadinanza globale
 
Sabato 30 Maggio 2009
Manifestazione di associazioni, movimenti, sindacati di base contro il G8
Roma ore 14 Porta Maggiore

Roma -

Nabruka Mimuni, questo è il nome della donna che si è tolta la vita nella notte tra il 6 e il 7 maggio nel lager di Ponte Galeria, alle porte di Roma. 227, le persone delle quali non conosciamo il nome né la sorte respinte verso la Libia nella stessa notte, inaugurando la linea dura del ministro Maroni sui respingimenti in mare. Inutile parlare di diritti umani inviolabili, illusorio appellarsi a unaqualche convenzione internazionale, insufficiente erigersi a difesa della Costituzione italiana.

 

Classi separate, autobus separati, medici spia, presidi spia, reato di clandestinità, sindaci sceriffo, "sicurezza partecipata", esercito nelle strade, militarismo civico, checkpoint metropolitani: il mondo

intorno a noi sembra evolversi rapidamente in un´escalation di razzismo e violenza istituzionale che mirano a stringere tutte e tutti noi nella morsa della paura, dello sfruttamento e del controllo. Il

governo blinda il pacchetto sicurezza. Berlusconi non vuole un'Italia multietnica e lo spettro dell'apartheid si fa realtà.

 

Leggi tutto sul volantino allegato!