ASI: Riunione ODG vari

Il giorno 20 ottobre 2015, USB PI ha incontrato l'amministrazione sugli argomenti trattati in precedenza con gli altri tavoli sindacali, con alcuni aspetti nuovi e su temi da noi introdotti.

 

Anticipo di fascia: Sull'articolo 8 abbiamo condiviso con l'amministrazione che il vecchio accordo è da ritenere non più applicabile, e che il finanziamento stanziato deve essere incrementato.

 

USB PI ha chiesto che venga destinato al personale di III e II livello.

 

Macro-organizzazione: Dopo la nomina dell'Ing. Russo a coordinatore tecnico si procederà a caduta alla definizione dei capi Unità. Le selezioni per le nomine a capo Unità bandite dal Direttore Generale sono in via di definizione e, prima della definitiva nomina, ci sarà il parere del COT.

 

Entro lunedì verranno comunicati i nominativi dei capi Unità.

 

Nella prossima fase la direzione procederà anche alla proposta per l'articolo 22, dopo l'identificazione degli incarichi. USB PI, concordando in particolare sull'applicazione con criteri chiari dell'articolo 22, ha discusso specialmente dell'assegnazione del restante personale dei livelli IV-VIII per sottolineare che comunque sarà necessario un periodo di sperimentazione, per poi procedere alla definitiva organizzazione.

 

A questo riguardo, su nostra sollecitazione, il Direttore Generale ha assicurato che sta incontrando direttamente i lavoratori e si è impegnata di intervistare tutto il personale nei prossimi giorni.

 

Gli abbiamo richiesto di preparare una sorta di “bacheca delle professionalità” dove i responsabili possano accedere per conoscere le professionalità dei singoli. Il dg ci ha risposto che intende curare personalmente questa fase usando sia la mappatura delle competenze che lo stato matricolare ed è sua esplicita volontà facilitare anche, attraverso la mobilità interna, condizioni lavorative migliori.

 

Sulla mobilità sterna hanno ammesso che anche recentemente hanno preso in organico una nuova dipendente. USB PI ha ribadito la propria contrarietà su questa modalità, perché avrebbero dovuto applicare la Legge 190/2015 che prevede la precedenza del personale proveniente dalle province.

 

La nostra posizione resta sempre la stessa: allargare la pianta organica, incrementare il fondo e avviare i passaggi di livello. Questo tema sarà oggetto di un ulteriore approfondimento perché stamane abbiamo ricevuto la risposta del Direttore Generale alle nostre domande sulla pianta organica e le procedure di mobilità Vi invieremo tutto la prossima settimana.

 

Abbiamo, inoltre, richiesto che siano finalmente adeguati, alla luce delle tabelle di equiparazione nazionali, gli inquadramenti provvisori.

 

Una lunga discussione è stata dedicata alle indennità di responsabilità in cui abbiamo illustrato le numerose illegittimità (soprattutto legate alla discrezionalità e all'assenza di criteri oggettivi di assegnazione delle risorse). Il Direttore ci ha comunicato che per ora non ci saranno ripetizioni (restituzioni) perché al personale interessato al recupero, sarà inviato un prospetto con la specifica dei conteggi.

 

Il Direttore ha convenuto con la nostra proposta di rendere disponibili i decreti di assegnazione delle indennità senza costringere i dipendenti ad attivare la procedura di richiesta di accesso agli atti.

 

Le OOSS sono state inoltre chiamate a presentare proposte sui nuovi benefici assistenziali. USB PI lo farà la prossima settimana, sentiti i lavoratori, e poi le invierà alla parte pubblica.

 

Per quanto riguarda la navetta ASI sta attendendo il parere ARAN. USB PI ha ribadito la necessità di modificare percorsi e modalità per ampliare gli utilizzatori.

 

Sul varco, ci è stato descritto il nuovo iter. Si prevede l'apertura a primavera prossima (ma sono varie primavere che lo attendiamo).

 

Copertura parcheggio disabili, il Direttore ha dato notizia dell'avvio della copertura per 4 posti macchina per disabili/donne in gravidanza. Alla proposta di assegnarne due al personale disabile e due alle donne in gravidanza abbiamo risposto chiedendo che uno dei due posti per le donne in gravidanza potesse essere assegnato temporalmente a personale disabile nel caso ci fosse la necessità e venisse meno la necessità della mamma in attesa.

 

L'affidamento dell'asilo nido è ormai alla conclusione. L'accesso sarà differenziato e coinvolgerà il piccolo parcheggio esterno. L'asilo per abbassare i costi vedrà l'apertura anche all’INFN e Tor Vergata.

 

Infine, abbiamo chiesto al Direttore di intervenire sui lavoratori a tempo determinato che svolgono funzioni da datore di lavoro a Malindi. Questo personale risulta scoperto legalmente pur rappresentando il Direttore stesso.

 

La parte pubblica ha concluso la riunione con una proposta di calendarizzazione per novembre e dicembre sui temi esposti.

 

La nostra delegazione, anche sulla base delle recenti verifiche portate avanti dalla commissione mensa (tra cui Maria Capri) ha chiesto di valutare con attenzione il prossimo bando per la mensa, controllare lo stato dei macchinari e predisporre modalità di controllo più efficaci.

 

 

 

Coordinamento Nazionale USB PI

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati