Contro il nucleare si, ma in che maniera?

(il manifesto 22-11-2208)

Roma -

Abbiamo seguito con attenzione l’iniziativa promossa da numerosi ambientalisti ed esponenti della sinistra contro la riproposizione del nucleare nel nostro paese convinti, anche noi, che questa scelta sia inutile e sbagliata per una serie di motivi che qui non ripetiamo. Tuttavia l'appello diffuso (primo firmatario Mario Agostinelli) e la proposta di un Comitato per l'alternativa energetica sollevano molte perplessità. Tutti noi che a diverso titolo siamo impegnati in attività politiche, culturali o sociali e che disponiamo di conoscenze privilegiate per essere a nostra volta scienziati, tecnici, intellettuali, dovremmo saper cogliere la peculiarità del momento e non limitarci a reagire in modo circoscritto e settoriale -quasi fosse un riflesso pavloviano- alle decisioni politiche di un governo, fra le quali il nucleare non rappresenta certo un aspetto isolato.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati