ENEA: LA "NUOVA COMUNICAZIONE" ENEA E…I PROBLEMI SUL TAVOLO

Roma -

LA “NUOVA COMUNICAZIONE” ENEA E…

I tifosi del Nuova Frontiera, tutti quei responsabili OoSs –in massima parte Cgil- che non mancano occasione per esaltare la “discontinuità” rappresentata dall’avvento del nostro kennedyano neocommissario, hanno finalmente un elemento forte dalla loro: la diffusione da parte ENEA di un comunicato sull’ultimo incontro svolto tra la delegazione d’Ente e i sindacati. E’ la prima volta che accade. Il dispaccio d’Agenzia del 30 ottobre è infatti il primo testo diffuso dalla controparte gestionale relativo agli argomenti di cui si discute al tavolo delle trattative …

..I PROBLEMI SUL TAVOLO

Innanzitutto la fotografia dell’ente. Con 2628 dipendenti in forza a ottobre 2014 su una dotazione organica certificata di 2903, l’ENEA ha toccato il punto più basso dal 1964 a oggi pur essendo presente un cospicuo numero di lavoratori precari (si va dai 106 TD ai 52 assegni di ricerca) che svolgono da anni la propria attività presso l’Ente mentre restano in perenne attesa i numerosi idonei di precedenti concorsi, dopo gli annunciati scorrimenti delle graduatorie fatti dal precedente Commissario e bloccati in parte dal suo successore (in particolare i 9 laureati amministrativi).

Un Ente da rilanciare e rivitalizzare anche snellendo le pastoie burocratiche e magari rifocalizzando qualche filone di ricerca, non certo da deprimere ulteriormente come sembra preannunciare l’ulteriore insopportabile taglio di oltre 4 mln € previsto dalla legge di stabilità sfornata dal governo Renzi, taglio che aumenterà il prossimo anno mentre le quote per il funzionamento sono destinate ad una nuova sforbiciata.

Leggi tutto nel comunicato allegato!

USB P.I. Ricerca

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati