ENEA: L'ACCORDO, IL REFERENDUM, LA FIRMA

Roma -

Dopo mesi di travagliati incontri finalmente ha visto luce quella che è di fatto per l’ENEA la prima applicazione nella cornice EPR degli artt. 53 e 54 (livelli IV-VIII) e dell’art. 15 (R&T). L’accordo ha avuto in primissima battuta la firma di Cisl e Cgil con l’aggiunta di Uil che, non senza sofferenze e doppie o triple piroette verbali,  ha finito per sottoscrivere “con riserva”.

Riguardo l’atto conclusivo USB ha assunto una posizione chiara sostenendo che una eventuale firma sarebbe avvenuta solo dopo consultazione referendaria e, in ogni caso, con l’inserimento di una nota a verbale dove si esplicitano le ristrettezze di questo accordo e gli eventuali “passaggi” di recupero in caso di suo rigetto.

Leggi tutto nel comunicato allegato!

USB P.I. Ricerca

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati