ENEA: UN FILM GIA' VISTO, "BIDONE" E PURE SFONDATO!

Roma -

E’ un film stravisto e inguardabile ma, in quanto a sorprese negative, l’ennesimo remake delle trattative sull’integrativo, ora giunte al capitolo sulle code contrattuali, è solo un bidone “senza fondo”.

Cambiano infatti le stagioni e cambiano i travestimenti della controparte (una volta babbo natale e un’altra colomba pasquale) ma la trama da poker col trucco è sempre quella.

Questa volta la premiata ditta Lelli s’è presentata “buttando” sul tavolo un po’ di fiches e “perline colorate” tanto per far brillare gli occhi dei giocatori firmatari (Cisl, Cgil, Anpri e la ritardataria Uil) parlando di cose trascurabili e annunciando la soluzione di questioni dovute (dal pagamento arretrati ai conguagli un po’ meno penalizzanti fino all’adeguamento chilometrico ferroviario, ma in 1ª classe).

Poi però alla puntata decisiva, tra lo sconforto dei varii Cincinnati Kid (Cisl, Cgil, Anpri e la ritardataria Uil), è uscito fuori il vero scopo della Direzione.

Leggi tutto nel comunicato allegato!

USB P.I. Ricerca

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati