Natale amaro per i “tempo determinato” di Indire: 100 precari licenziati il 1° gennaio, USB indice lo stato di agitazione

Nazionale -

I lavoratori a Tempo Determinato di Indire sono una parte importante di molti progetti che aiutano la Scuola a non collassare. Oltre alla Ricerca, supportano il Ministero dell’Istruzione e le scuole. Oltre a programmi sull’apprendimento o l’edilizia scolastica costituiscono il fulcro di Erasmus.

Ieri, mercoledì 22 dicembre, si attendeva la delibera delle proroghe. Peraltro, questo personale è stato posto in stabilizzazione con la Legge Madia.

USB non ricevendo notizie di approvazione ha immediatamente chiesto incontri ai vertici e indetto lo stato di agitazione del personale.

A quanto risulta, al momento i circa 100 precari di INDIRE saranno licenziati il 1° gennaio se il 28 dicembre il CdA confermerà questo blocco delle proroghe.

Un cattivo Natale durante il governo dei migliori per il 25% del personale Indire e di tutti i colleghi a tempo indeterminato che si sono immediatamente stretti in solidarietà pronti alla lotta.

Il direttivo USB di INDIRE è convocato per questo pomeriggio e deciderà la mobilitazione immediata.

USB Indire

23-12-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati