Ricerca Pubblica Rilanciata!

Roma -

Venerdì 21 luglio, alle 9 di mattina, USB PI è stata la prima OS rappresentativa del Comparto ad essere ricevuta dal Presidente del CNR e del CoPER (Consulta dei Presidenti degli EPR) prof. Inguscio, prima della riunione della Consulta stessa. Con proposte chiare, direttamente collegate alla nostra lotta che dura ormai da un anno per rilanciare la ricerca e stabilizzare i precari, abbiamo presentato i risultati ottenuti e le aperture del governo e del parlamento, aperture che in questi giorni vengono confermate da varie fonti.

In un sintetico documento, comprendente anche i punti principali della piattaforma contrattuale USB P.I. Ricerca, abbiamo evidenziato il nodo al centro della rivendicazione verso i presidenti degli EPR: gli Enti devono chiedere in maniera dettagliata i finanziamenti per assumere i circa 10 mila precari! Devono rinnovare tutti e convertire i lavoratori atipici al contratto a tempo determinato.

Adesso, cominciando dal CNR nel CDA del 25 luglio, è il momento di alzare il livello!

Ora che appare chiaro come la scommessa di CGIL-CISL-UIL basata esclusivamente sull’80% del bilancio fosse persa in partenza, il vero rischio sarà il gioco al ribasso. Già si sentono i primi segnali, all’INAF o al CNR, che sussurrano di ‘accontentarsi’ delle briciole, spaccando il personale; di accettare piani assunzionali ‘da quattro soldi’ basati sul Dlgs. 218. Ed è invece questo il momento di crederci, perché le occupazioni, con quella ancora attiva dell’Ispra e quella vittoriosa dell’ISS, così come le mobilitazioni di tutti i precari dei vari Enti, stanno rompendo il silenzio e la disattenzione dei politici e riproponendo la necessità per il paese di investire nella Ricerca Pubblica.

Per questo pretendiamo, a cominciare dal CNR, che siano deliberati piani assunzionali reali ed efficaci. E a quei sindacati che stanno già pensando alle RSU, che stanno puntando ai relativamente pochi lavoratori a tempo determinato da ‘convincere e rabbonire’ giusto per coprire le tante tessere mancanti, va risposto con determinazione:

ASSUNTI, TUTTI, SUBITO!

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati